ARCHITETTURA E BIOEDILIZIA

"Principi compositivi, componenti emozionali e soluzioni tecniche quali matrici della progettazione Architettonica"

Nell'ambito della progettazione architettonica l’approccio compositivo è legato a una serie di componenti, quali le esigenze della committenza, sia essa pubblica che privata, la tipologia d’intervento, che può riguardare un progetto di restauro, d’interni o una nuova realizzazione e il contesto in cui l’intervento stesso s’inserisce. L’ obiettivo primario rimane quello di rispondere a specifiche esigenze sia funzionali che estetiche, realizzando un progetto personalizzato ed unico. Per tale ragione le fasi preliminari comprendono incontri con la committenza, sopralluoghi sul posto e raccolta della documentazione fotografica.

Le conoscenze acquisite negli anni mi hanno sensibilizzata particolarmente sull'importanza della scelta dei materiali e sulle soluzioni tecniche ed impiantistiche, legate al miglioramento del confort abitativo, teso a ridurre al minimo l’inquinamento indoor, che si genera all'interno degli ambienti domestici.

Nell'ambito del restauro e risanamento conservativo prediligo l’uso di materiali naturali e quando possibile il recupero di quelli originali, nonché l’impiego di soluzioni tecniche legate alle tradizioni locali che meglio consentono di raccontare, nel tempo, la cultura storico-architettonico dei luoghi, al fine di preservarne il carattere identitario e salvaguardarne le tipologie costruttive. Tali interventi possono rappresentare l’unica occasione per restituire un tessuto urbano, capace di trasmettere i valori dell’identità locale, conferendo vitalità a luoghi altrimenti destinati a rimanere in uno stato di abbandono e decadimento progressivo.

Nella progettazione d’interni, prevale l’esigenza di personalizzare gli spazi, affinché risultino espressione di chi li abita, come un vestito cucito su misura. Nonostante il caos esterno cui spesso siamo sottoposti, nel ritornare nella propria dimora si deve poter percepire il piacere di ritrovare un rifugio piacevole ed accogliente, la tranquillità del proprio “focolare domestico”, in cui sentirsi in armonia con se stessi, circondati da elementi rappresentativi ed identitari, come i ricordi di viaggi, angoli di lettura con le raccolte preferite, spazi funzionali in cui stare o accogliere i propri amici. Tale obiettivo si raggiunge grazie alla profonda sensibilità nella comprensione delle spazialità e delle esigenze del cliente e attraverso l’ottimizzazione delle soluzioni, generatrici del progetto finale.

Nella realizzazione di nuove Architetture, l’approccio compositivo tiene conto dello studio del contesto, che va osservato, odorato, percorso poiché solo analizzando e comprendendo i segni tangibili che governano ogni luogo ed i suoi caratteri identitari è possibile inserirvi forme che si armonizzano con esso, generando un legame equilibrato che unisce l’architettura e la natura.

„In Architettura mi emozionano le forme semplici ma cariche di significato, di essenza, di memoria. Amo relazionarmi con il contesto, che va osservato, odorato, percorso... per poterne svelare e capire l'anima. Amo le architetture che inebriano, capaci, con il loro profumo, con i loro colori, di risvegliare i sensi. Percorrendo questi spazi, ascoltando nel vento i suoni e sentendo tra le labbra il sapore, riesco a perdermi in questi luoghi e... nel silenzio sommerso... riesco ancora a sentire i miei battiti e il mio respiro.“

Progetto preliminare

Consiste nel fondere insieme gli elementi raccolti quali considerazioni, sensazioni, dati tecnici ed emozionali, analisi della documentazione fotografica, frutto della presa visione del luogo e di ciò che lo circonda con le sue caratteristiche naturali, identitarie e morfologiche.

Da questi elementi e da quanto emerso dal confronto con la committenza, dalle esigenze esternate e da quelle percepite, nascono i primi schizzi di studio, di analisi, che definiscono le prime forme del progetto.


Progetto Definitivo

Il Progetto Definitivo consiste nella produzione di elaborati grafici che meglio rappresentano la soluzione progettuale prodotta.

Si compone di piante, prospetti, sezioni, viste prospettiche ossia di quanto necessario per rendere comprensibile il progetto, in ogni sua parte.


Progetto Esecutivo

Il Progetto Esecutivo consente una definizione di dettaglio del progetto elaborato, che prevede disegni di particolari che inquadrano la stratificazione dei materiali scelti e le soluzioni costruttive da impiegare.

Tale supporto grafico consente di elaborare un computo metrico dettagliato, che risulterà uno strumento fondamentale in fase di verifica dei prezzi nei preventivi e scelta dell’impresa esecutrice.

Nell'ambito dei lavori pubblici si compone di ulteriori elaborati.


Direzione Lavori

Questa è una fase decisiva, da seguire con attenzione e che necessità di una costante presenza in cantiere. Fase in cui risulta fondamentale l’interazione con la Ditta, con cui eseguire eventuali picchettamenti per il tracciamento di forme curvilinee, prove colore, o altre campionature di materiali, come nel caso della calce pigmentata e altro ancora. I sopralluoghi vengono accompagnati da un verbale in cui si riassumono le lavorazioni eseguite, si elenca il personale presente e si annotano eventuali altre considerazioni sull'andamento dei lavori. Oltre al verbale di cantiere è indispensabile raccogliere la documentazione fotografica che testimoni lo stato dei lavori.

Arch & Garden

Arch & Garden

Studio Arch&Garden
Via della Lama n.10 58036 Roccastrada (GR) ITALY
Architetto paesaggista - Progettazione giardini
Sitemap HTML | Sitemap | Credits: Studio2 Grosseto