La Mimosa, simbolo della festa delle donne

Già dall'antichità, questa pianta, veniva associata a virtù e caratteristiche tipiche femminili. Il suo aspetto solare, la semplicità e il facile reperimento, l’apparente fragilità che cela un’eccezionale robustezza, ne fecero il fiore simbolo della donna.

Infatti fu scelta per celebrare l’8 Marzo la Giornata della donna, in ricordo dei tristi eventi, l’incendio nella fabbrica di New York nel 1911 e la manifestazione contro il regime zarista a San Pietroburgo nel 1917.

Mimosa, conosciamola un po’ meglio

La Mimosa è originaria del continente australiano e venne importata in Europa alla fine dell’Ottocento. Il clima mediterraneo le ha consentito di adattarsi perfettamente al territorio, tanto da renderne possibile la crescita spontanea. Tale adattamento fa si che non abbia necessità di apporto idrico, potendosi sostentare con le piogge stagionali, salvo il caso di nuova messa a dimora, sia a terra sia in vaso, poiché è necessario accudirla durante la stagione più calda e per tutta la prima fase vegetativa necessaria per adattarsi al nuovo terreno. In questi casi sarà opportuno realizzare uno strato di terreno drenante da mantenere leggermente umido.

Bordure di mimosa: una gradevole presenza in giardino

In occasione della giornata dedicata alla donna propongo una bordura in cui inserire la Mimosa, Acacia dealbata, pianta dalla prorompente infiorescenza gialla. Questa delicata e fascinosa fioritura rende questa pianta una gradevole presenza all’interno di un giardino, capace di trasmettere gioia e vitalità. La sua profumazione si diffonderà nel vostro giardino facendovi assaporare l’arrivo della primavera. Le foglie della mimosa si caratterizzano di un colore grigio-verde, a cui è possibile affiancare altre specie al fine di esaltare la variazione cromatica dei diversi fogliami.

La solarità della mimosa consente di far risplendere il vostro giardino. Suggerisco di contestualizzare e valorizzare l’inserimento dell’Acacia dealbata, affiancandola a specie floreali di più contenute dimensioni. Potrebbe essere interessante creare suggestivi cromatismi che oltre al giallo e bianco, ottenuti con Narcissus e Tulipa darwin, si arricchiscono del rosso e blu degli Iris germanica ed Imperata cilindrica. Poco distante dall’Acacia dealbata possono trovare dimora cespugli di Spartium junceum, dalla tipica fioritura gialla. Il profilo della bordura si comporrà di Narcissus yellow trumpet, Narcissus poeticus, Iris germanica, Tulipa darwin e con interposte erbacee di Imperata cylindrica e sul fronte della bordura i Liriope muscari alternati a Ophiopogon planiscapus, in questo modo la composizione si strutturerà in funzione delle diverse altezze delle specie inserite.

Durante la stagione primaverile questa bordura sarà un’esplosione di fiori e colori ideali per accompagnare piacevoli letture o semplicemente per godervi la calma del vostro giardino inebriati da fragranze profumate.

Arch & Garden

Arch & Garden

Studio Arch&Garden
Via della Lama n.10 58036 Roccastrada (GR) ITALY
Architetto paesaggista - Progettazione giardini
Sitemap HTML | Sitemap | Credits: Studio2 Grosseto