Scopriamo i Chinampas, i giardini galleggianti messicani

I Chinampas sono Giardini galleggianti, un ingegnosa invenzione dovuta agli Atzechi e risalente alla fine del XIV secolo.

I Messicani percorrendo le rive paludose dei laghi Xochimilco e Chalco, nella stagione in cui le acque si ingrossavano, videro che il moto agitato dell’acqua faceva emergere delle zolle di terra, intrecciate con radici, che in balia dei venti e della corrente si riunivano in piccole isolette.

Gli Atzechi iniziarono a realizzarle in formato più grande, creando delle isole galleggianti che potevano essere coltivate.

Nacquero i primi Chinampas di zolle di terra e rami, che iniziarono ad essere seminati. Nel tempo, questo sistema di cultura, venne perfezionato costruendo graticci sempre più solidi con l’impiego di rami d’albero, canne e giunchi, che intrecciati tra loro e ricoperti di terra diventavano superfici in cui seminare legumi e fiori, circondando le capanne di verzura lussureggiante e magnifiche dalie. In alcuni Chinampas era presente la capanna che ospitava il custode del giardino.

I canali fra le zolle, destinati all’accesso dei Chinampas, costituivano una maglia quadrata di percorsi in cui erano presenti gli assi principali di collegamento. Un sistema che seppur primordiale faceva emergere una sorta di gerarchia del sistema compositivo.

"Questo articolo è un breve estratto dal mio libro, prossimamente in uscita, sul simbolismo dei Giardini Rinascimentali."

Tags: giardini, storia

Arch & Garden

Arch & Garden

Studio Arch&Garden
Via della Lama n.10 58036 Roccastrada (GR) ITALY
Architetto paesaggista - Progettazione giardini
Sitemap HTML | Sitemap | Credits: Studio2 Grosseto