Giardino mediterraneo

"L’intervento riguardava la sistemazione dell’area esterna di una villa, oggetto di lavori di ampliamento di cui, lo studio incaricato, aveva predisposto una planimetria preliminare. "

LOCALIZZAZIONE: Giardino in una Villa a Massarosa (LU) 2014

Introduzione

Quando mi è stato affidato l’incarico, l’elaborato fornitomi è risultato una linea guida per la realizzazione del progetto del Giardino. In particolare tale progetto doveva prevedere una scala esterna di accesso alla piscina e solarium, l’inserimento di sentieri in pietra e specie mediterranee e la valorizzazione dell’intorno della villa e dell’uliveto.

Prima dell'intervento

Prima dell’intervento l’area intorno alla villa si presentava anonima e con cumuli di terra incolti in cui anche gli ulivi erano stati abbandonati da tempo. L’accesso alla piscina, a quota rialzata rispetto al piano terra dell’abitazione, avveniva o dall’interno del piano primo o attraverso una scarpata esterna. La posizione dominante della villa rispetto alla piana della Versilia con vista mare, era uno degli elementi da mantenere al fine di non rinunciare alle suggestive vedute sul panorama circostante

Soluzione progettuale

La soluzione progettuale ha previsto la realizzazione di una scala esterna in legno che, seguendo il profilo della scarpata si sagoma sinuosamente, inserendosi in modo naturale. L’accesso al giardino è segnato dalla presenza di due Cupressus sempervirens (alberi di cipresso) che, come colonne vegetali, affiancano la scala ed invitano ad accedere al giardino, dove ad accogliere il visitatore, si trovano la piscina, il solarium e l’angolo ristoro. La scala in legno è costituita da tronchi incastonati nel terreno e aree a prato. Le pedate più larghe sono rifinite con ciottoli e diverse varietà di prato. Lungo la scala si inserisce un giardino roccioso di specie mediterranee in cui i massi più grandi hanno anche la funzione di conferire stabilità al versante. La scala culmina in una terrazza naturale in cui si trova un albero di Punica granatum (melograno) da sempre ritenuto simbolo di prosperità ed un Acer palmatum (acero) che garantisce suggestivi effetti cromatici del fogliame, con il variare delle stagioni. Lungo il confine tra la scarpata e l’area piscina è stata inserita una bordatura di specie officinali che disegnano un profilo sinuoso. La scarpata sopra la piscina è un tripudio di arbusti fioriti che si accompagnano alle specie rampicanti inserite nel pergolato, che garantiscono l’ombreggiamento durante le giornate soleggiate, quali l’Alberic barbier (rosa rampicante) e il Wisteria sinensis (glicine). Nell’area tergale i lavori di ampliamento hanno comportato la realizzazione di un muro in cemento armato, la cui presenza risultava visibile durante le passeggiate, nel sentiero sotto la villa. Al fine di mascherare tale presenza è stato ancorato sul muro un “grillage” in legno con pianta rampicante di Jasminum (gelsomino), mentre alla base è stata inserita una bordatura di Rosmarinus prostatum (rosmarino). Al fine di far entrare il giardino all’interno della villa sono state realizzate delle grandi aiuole, nelle terrazze, in cui sono stati inseriti arbusti sempreverdi, cespugli di bosso e altre fioriture. In questo modo, attraverso le ampie vetrate del soggiorno, il giardino trova continuità con l’interno e diventa parte integrante della veduta sul panorama circostante. Durante la fase di elaborazione del progetto, per queste aiuole, era stata elaborata una soluzione alternativa, non realizzata, che prevedeva l’inserimento di specie grasse, ciottoli ed elementi rocciosi.


Tavola 1
Tavola 2
Tavola 3
Tavola 4
Tavola 5
Tavola 6
Prima 1
Prima 2
Prima 3
Prima 4
Prima 5
Prima 6
Dopo 1
Dopo 2
Dopo 3
Dopo 4
Dopo 5
Dopo 6
Dopo 7
Dopo 8
Dopo 9
Dopo 10
Dopo 11
Dopo 12

Arch & Garden

Arch & Garden

Studio Arch&Garden
Via della Lama n.10 58036 Roccastrada (GR) ITALY
Architetto paesaggista - Progettazione giardini
Sitemap HTML | Sitemap | Credits: Studio2 Grosseto